Stintino

Spiaggia della Pelosa: venerdì 16 febbraio la presentazione del progetto definitivo

Un progetto da 18 milioni di euro che verrà realizzato per lotti funzionali

Spiaggia della Pelosa: venerdì 16 febbraio la presentazione del progetto definitivo

Di: Antonio Caria


Sarà presentato venerdì 16 febbraio alle 11.00, presso la sala consiliare del Comune di Stintino, alla presenza dell'assessora regionale della Difesa dell'Ambiente Donatella Spano, il progetto definitivo della spiaggia della Pelosa. 

A illustrare le azioni che l'amministrazione comunale guidata da Antonio Diana, per la tutela, valorizzazione e protezione della spiaggia della Pelosa saranno i professionisti dell'associazione temporanea che si è aggiudicata la progettazione dei lavori che illustrare. 

In tale occasione sarà possibile anche conoscere alcune aree che potrebbero rientrare all'interno di un piano di espropri finalizzati a ricondurre i terreni nel “patrimonio” dunale, così da essere rinaturalizzati.

Un progetto che avrà un costo di 18 milioni di euro che, secondo le previsioni, sarà realizzato in lotti funzionali. tra i lavori previsti, lo smantellamento della strada asfaltata nel tratto compreso tra il Gabbiano e la Pelosetta. Lavori importanti che, così è stato previsto, avranno un costo di circa 5,5 milioni di euro.

Inoltre, si procederà al posizionamento di un sistema di passerelle in legno in aggiunta a quelle già esistenti, che sostituiranno la strada saranno sollevate da terra, per favorire lo scambio della sabbia, e consentiranno il passaggio di mezzi elettrici leggeri. Le aree parcheggio permetteranno di contingentare il numero delle auto e, contemporaneamente, fungeranno da siti di interscambio. Le persone lasceranno la loro vettura e prenderanno i mezzi pubblici o biciclette. 

Infine, la ricostituzione del sistema dunale e della vegetazione. Un intervento che potrebbe essere realizzato con l'utilizzo della sabbia sottomarina che si deposita all'ingresso del porticciolo dell'Ancora. Sabbia ricca di materiale organico in grado di innescare il sistema dunale.

«Siamo arrivati a un punto importante dell'iter che abbiamo iniziato oltre dieci anni fa – ha sottolineato il sindaco di Stintino Antonio Diana –. Dopo tutti i necessari approfondimenti di studi, realizzati anche con il prezioso contributo dell'Ispra che ha consentito la protezione e la salvaguardia delle dune, quindi l'attività di progettazione, abbiamo trovato una soluzione che riteniamo ottimale per difendere la nostra spiaggia». 

All’incontro di venerdì saranno presenti gli assessori, i consiglieri del Comune di Stintino, e sono stati invitati a partecipare  oltre alla cittadinanza, anche gli operatori turistici, le rappresentanza regionali e locali delle associazioni ambientaliste e le autorità del territorio. Le presentazioni si terranno tutti i venerdì alle 12.30, fino al 30 marzo.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardiniaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop