Nuoro

Imam arrestato a Nuoro, il consigliere regionale Orrù: "Segnale inquietante, tra i migranti pericolo terrorismo islamico"

L'algerino di 56 anni si era proclamato imam e nei suoi sermoni istigava alla jihad.

Imam arrestato a Nuoro, il consigliere regionale Orrù:

Di: Redazione Sardegna Live


“Non può che destare forte preoccupazione quanto accaduto ieri a Nuoro, dove un sedicente imam è stato fermato nel carcere di Badu ‘e Carros al termine di un'indagine finalizzata proprio a contrastare i fenomeni di radicalizzazione islamica all'interno delle carceri”.  

E’ il commento del consigliere regionale e Presidente Movimento Cristiano Forza Popolare Marcello Orrù che interviene in merito al fermo di Belgacem Drabilia, algerino di 56 anni che si era proclamato imam e nei suoi sermoni istigava alla jihad.

“L'uomo fino a dieci giorni fa si trovava nel carcere di Bancali a Sassari, inneggiava nei suoi sermoni la jihad islamica e fomentava l'odio religioso verso i cristiani invitando gli altri detenuti a compiere atti di terrorismo. E' una notizia sconcertante ed un segnale inquietante anche in vista del nuovo  Centro di permanenza e rimpatrio (CPR)  di Macomer e conferma quanto andiamo dicendo da anni ormai: tra i migranti che arrivano in Sardegna dall'Africa esiste un forte pericolo di infiltrazione di terroristi islamica”.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop