Sardara

Venerdì 8 e domenica 10 dicembre la dodicesima “Festa de su Binu Nou”

Due giorni intensi tra musica, esposizioni e degustazioni

Venerdì 8 e domenica 10 dicembre la dodicesima “Festa de su Binu Nou”

Di: Antonio Caria


Anche quest’anno, la Pro Loco di Sardara, in collaborazione con l'Amministrazione Comunale, le Associazioni e i produttori locali di vino hanno deciso di riproporre la “Festa de su Binu Nou”, giunta alla dodicesima edizione.

Tutto confermato rispetto al passato. La novità è data dalla collaborazione con l'Agenzia Regionale Laore. Il paese fa parte di un circuito turistico-culturale grazie alla presenza di siti archeologici di rilevanza straordinaria e al suo bellissimo centro storico. Inoltre, è Bandiera Arancione, Borgo autentico d’Italia e con Certificazione Herity. 

Nata nel 2006, la manifestazione ha come finalità quella della valorizzazione del primo vino spillato. Un’occasione per far conoscere la presenza del vitigno autoctono di Sardara “il Semidano”, grazie ai produttori locali di vino e cereali, artisti, gli artigiani della panificazione, dei cestini, del legno e del ferro. 

Gli eventi si svolgeranno nel centro storico, all’interno del quale è custodito il villaggio nuragico col suo pozzo sacro. Il visitatore dunque può conoscere e scoprire la storia dell’antico borgo di "Acqua e Pietra”, con le sue vie acciottolate, i magnifici portali, le case in pietra e i suoi siti archeologici.

Si comincerà venerdì 8 dicembre con la rassegna enogastronomica regionale con ampia rappresentanza delle cantine dell'isola (vini locali, binu nou e piatti tipici). Alla 10:30, grazie alle guide turistiche, si andrà alla scoperta del centro storico, dei siti archeologici e del museo. Prevista l’apertura delle case e cortili campidanesi e la presenza dell’Associazione Sportiva Dilenttantistica “Pastorinmoto”.

Alle 11:00, grazie al Gruppo locale “Arte Bianca” Laboratorio di panificazione, con la lavorazione, la cottura, l’assaggio e la vendita del civraxu e cocoi, fatto col grano coltivato a Sardara. (laboratorio de sa frègula-Via Manzoni 20).

Dalle 11:00 sarà possibile visitare la Mostra fotografica etnografica “Memorie del lino”, un ‘esposizione di strumenti utilizzati per la lavorazione del lino. Inoltre, è in programma un Laboratorio gratuito di Tintura Naturale della lana per grandi e piccini, una degustazione di piatti tipici del territorio a base di prodotti biodiversi (Comitato biodiversità Sardara “Terras Arrùbias” - Via Manzoni 13).

Dalle 13.00 sarà possibile degustare Dalle ore 13:00 sarà possibile degustare i piatti tipici della tradizione locali preparati dalle varie Associazioni. Dalle 17.00 balli sardi con Roberto Fadda e il gruppo “Su Cuntzertu Antigu”. A casa Pilloni verrà allestita la mostra “Architetture sghembe” dell’artista Giorgio Murtas mentre il teatro Tragodia curerà una proiezione di gag.

Domenica 10 dicembre, a partire dalle 9.30, presso il teatro comunale di via Cagliari 7, avrà luogo il convegno, coordinato Giampaolo Pisu (Pro loco Sardara), dal titolo “Turismo Enogastronomico e Territorio” con. Prenderanno parte Roberto Montisci (Sindaco di Sardara), Ercole Melis (Assessore al Turismo e agricoltura), Giancarlo Deidda (vicepresidente ristoratori italiani F.I.P.E), Giuseppe Melis (Università di Cagliari) e Miriam Sebastiana Etzo (Dirigente Scolastico Istituto Alberghiero IPSAR Villamar).  Previsti degli Sketch a cura di Teatro Tragodia.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop