Livorno

Identificato cadavere pescato in mare nel ’98: era un 34enne partito dalla Sardegna

Si tratta di Zlatko Brajko, croato, all’epoca della morte aveva 34 anni

Identificato cadavere pescato in mare nel ’98: era un 34enne partito dalla Sardegna

Di: Redazione Sardegna Live


 E’ stato finalmente risolto il giallo del cadavere trovato nel luglio del 1998 al largo dell’isola di Capraia, a Livorno. Il corpo, tumulato anonimamente nel cimitero comunale della cittadina toscana, è stato identificato dopo 20 anni. 

Si tratta di Zlatko Brajko, croato, che all’epoca della morte aveva 34 anni. Scomparve dalla città di Bol, nell’isola di Brac, sulla costa Dalmata. Nato il 12 maggio 1964, alto 1.85 cm, biondo, occhi azzurri.

Il caso è stato risolto grazie alle indagini del commissario Ilario Sartori della Polmare di Livorno, in pensione dal 2016, che ha continuato a scavare per cercare indizi all’identificazione del corpo.

L’ex poliziotto, nelle scorse settimane, stava effettuando una ricerca online quando ha trovato le risposte che cercava individuando la foto di uno scomparso croato pubblicata su un sito in inglese recentemente aperto e mai consultato. Nell’appello si legge: “Nel 1998 Zlatko Brajko viveva sull’isola croata di Brac. A un certo punto, nel mese di luglio del 1998, lasciò la sua casa e andò all’estero. Da allora non si sa dove si trovi”.

Le sue ultime tracce portavano in Sardegna. Da lì Brajko aveva inviato alcune lettere alla famiglia raccontando di voler raggiungere l'Africa con la sua barca a vela, per motivi umanitari.

Le analisi comparate hanno permesso di confermare l’identità del morto.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop