Marina di Massa

Tentano di uccidere coetaneo: tre minorenni in carcere

Il 16enne aveva fatto dei complimenti ad una ragazza. Ferito alla gola con un temperino

Tentano di uccidere coetaneo: tre minorenni in carcere

Di: Redazione Sardegna Live


Finiscono in carcere tre ragazzi, due minorenni e uno appena maggiorenne, per l’aggressione ad un loro coetaneo. L’accusa è di tentato omicidio: due sono ai domiciliari e uno è recluso nel carcere minorile di Torino. I ragazzi hanno attirato la vittima, 16enne, in un parco pubblico nel centro, di solito affollato, visto anche il periodo di feste .

Il ragazzo, «reo» di aver fatto degli apprezzamenti via social ad una ragazza del gruppo,  è stato invitato ad incontrare gli altri tre per dei chiarimenti sulla vicenda, ma è stato il pretesto per attirarlo in trappola, prima è stato picchiato e poi ferito con un temperino alla gola. La scena è stata ripresa dalle telecamere di videosorveglianza di un esercizio commerciale lì nei pressi, che la Squadra Mobile di Massa ha esaminato fotogramma per fotogramma, ricostruendo l’intera e drammatica vicenda.

Nel video si nota che subito dopo uno scambio di poche parole i tre sono subito passati a calci, pugni e schiaffi sul sedicenne. Il pestaggio dura diversi minuti e ad un certo punto uno del gruppo tira fuori dalla tasca, quello che risulterà essere dopo, in seguito ai riscontri delle testimonianze del ragazzo ferito, un temperino. Con questo provoca, al ragazzo a terra, quasi esanime, una ferita alla gola di circa dieci centimetri. Il pestaggio continua fino a che il gruppo, ritenendo di aver completato la spedizione punitiva, abbandona il luogo lasciando il ragazzo ferito, da solo, che ha appena la forza di avvisare i genitori. Il sedicenne è stato ricoverato in prognosi riservata.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardiniaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop