In Italia

Il sorriso tenero di Samuele

Storie di vita dietro la tragedia del ponte

Il sorriso tenero di Samuele

Di: Roberto Tangianu


Ogni tragedia è legata alle storie di chi ne rimane coinvolto. 

Storie di uomini, donne e bambini travolti da un destino crudele, dalla sfortuna, da cause che col passare delle ore sembrano sempre più attribuibili all’incuria di uomini.

 

Ieri a Genova una bomba di cemento si è abbattuta su case e persone. 

 

Tra le vittime dell’immane disavventura si conta anche una giovane famiglia che è diventata uno dei simboli strage del ponte.

 

Roberto Robbiano e la sua compagna amavano follemente la Sardegna, come si evince anche dall’ultimo messaggio postato su Facebook e si stavano recando a pranzo dai familiari, ma hanno perso la vita con il crollo del ponte insieme a Samuele, il loro bambino di 7 anni. 

 

Una famiglia felice e spensierata, proiettata nel futuro col sorriso sempre acceso.  

 

L’amico di Roberto ha riconosciuto il pallone del piccolo Samuele coperto dalla polvere delle macerie e ha capito che il vuoto che si era aperto sul ponte aveva inghiottito pure la giovane famiglia a lui cara.



Due giorni di lutto nazionale, proclamati per doveroso rispetto, non potranno cancellare nè il dolore, nè il ricordo di chi ha perduto affetti e legami nel cuore di un’estate buia e da dimenticare.

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardiniaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop