In Italia

Pedopornografia: una chat per lo scambio di materiale compromettente, 20 indagati

Indagini anche in Sardegna

Pedopornografia: una chat per lo scambio di materiale compromettente, 20 indagati

Di: Redazione Sardegna Live


La procura di Salerno ha dato esecuzione a 21 decreti di perquisizione personale, domiciliare e informatica nei confronti di indagati in diverse regioni d'Italia per produzione di materiale pedopornografico. L'indagine ha interessato Napoli e la sua provincia, il Salernitano, la Sardegna, la Lombardia e il Trentino con oltre cento uomini della Polizia Postale; a coordinare l'azione di contrasto alla pedopornografia online la Polizia delle comunicazioni di Roma. L'inchiesta e' partita a Salerno dopo una segnalazione del Tribunale dei Minorenni relativa alla presenza sul web di un profilo Facebook in uso a un minore salernitano che conteneva immagini di natura pedopornografica. Da qui si e' arrivati a un gruppo di circa 20 persone in chat via Messenger e WhatsApp che avevano fatto in modo che il minorenne producesse questo materiale. Indagati 13 salernitani, 4 napoletani, un calabrese, un lombardo, un trentino e un sardo, finora denunciati; sequestrati numerosi supporti informatici. 

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardiniaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop