Cagliari

Nuovo statuto Psd'Az, Solinas: "Su migranti noi come la Lega"

"Per chi scappa da guerre o carestie le porte sono aperte. Chi non vuole integrarsi è di fatto un clandestino"

Nuovo statuto Psd'Az, Solinas:

Di: Redazione Sardegna Live


"Noi non toccheremo la fascia del 300 metri dal mare, ma bisogna anche vedere quanti volumi brutti o fatiscenti vi risiedono già e premiare chi voglia riqualificarli integrandoli con l'ambiente". Parola del candidato presidente della Regione per il centrodestra, Christian Solinas, in materia di urbanistica.

In un'intervista all'Unione Sarda, il segretario sardista eletto senatore con la Lega, ha parlato anche di metano, zona franca, trasporti, sanità, autonomia e migranti.

Per Solinas è arrivato il momento di riscrivere lo statuto sardo "con un'Assemblea costituente dell popolo sardo".

Per quanto riguarda l'immigrazione, "il Psd'az ha un'idea che coincide con quella della Lega quando si ragiona su tre categorie di migranti: se uno scappa da guerre o carestie le porte sono aperte, in Sardegna e anche in Italia, come scrive la Lega nel suo programma. E' così per un migrante sano che vuole integrarsi, studiare o lavorare. Se uno, invece, non dà le sue generalità, non vuole integrarsi, è di fatto un clandestino per le leggi italiane. Il traffico di esseri umani che alimenta business e genera morti va smorzato sul nascere".

Sulla questione del gas Solinas ritiene che "richieda troppo tempo". "Meglio la soluzione dei depositi costieri".

Per quanto riguarda la fiscalità di vantaggio, "bisogna partire anzitutto da ciò che abbiamo, attivando subito i punti franchi e da lì mirare a una zona franca integrale declinata in termini di fiscalità e vantaggio. Penso ai modelli già esistenti nell'Ue come le Canarie, con un trattamento privilegiato sull'Iva al 7%, o una tassazione per le aziende inversamente proporzionale al numero di assunti stabili". In materia di collegamenti marittimi, secondo Solinas, gia' assessore regionale ai Trasporti nella Giunta Cappellacci e sostenitore della 'flotta sarda' "oggi e' cruciale superare la convenzione Tirrenia". Quanto alla sanita', "anzitutto - anticipa il segretario sardista - dovremmo contrattare con lo Stato risorse idonee a sostenere quella spesa. Ma anche la competenza a disciplinare noi i servizi".

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop