Blog e articoli

Natale in Italia: tra regali da scartare e tasse da pagare

Facciamo sì che ognuno di noi contribuisca alla gestione della res pubblica in base alle sue possibilità

Natale in Italia: tra regali da scartare e tasse da pagare

Di: Dante Tangianu


Chissà se oggi, giorno di Natale, nelle case degli italiani si parlerà di politica, di partiti o movimenti e di tanti altri temi ad essi attinenti. Tra gli auguri di rito, ci si auspica che ciò non accada e, forse, sarà così per un’ infinità di motivi di diversa matrice. 

Da quelli tradizionalmente di carattere strettamente religioso, per i quali il Natale esiste, ad altri dettati da differenti abitudini di natura più propriamente laica, legati, comunque, in uno stretto coinvolgimento sociale, dallo straordinario evento della Natività celebrato in tutto il mondo. 

Ebbene, per un giorno, fuori dalla routine, dunque. Però, è sempre Natale, da vivere  come tutti l’abbiamo conosciuto e cioè anche un giorno speciale per gli auguri, i regali e le promesse, nel sentire comune, di essere più buoni con il nostro prossimo, che è un altro uomo, esattamente come noi stessi. 

I bambini, con i regali, si sentono nel loro paradiso, ma vogliamo anche noi adulti farci non una promessa, che lascerebbe dubbi sulla nostra resistenza per adempierla, bensì un regalo, oggi lo possiamo chiamare solo così, tra cittadini di un bellissimo Paese qual è quello in cui viviamo, l’Italia? Di sicuro, renderebbe più felici tutti i membri della nostra comunità nazionale e, forse, inaspettatamente, a risultato ottenuto, anche coloro per i quali lo stesso regalo implicherebbe una piccola o  grande rinuncia. 

Eccolo il regalo che dobbiamo farci: dobbiamo pagare tutti le tasse, nella misura prevista e dovuta. Facciamo sì che ognuno di noi contribuisca alla gestione della res pubblica in base alle sue possibilità, mentre se non è così, come avviene purtroppo, c’è chi non dà quanto dovrebbe (scaricando l’onere sugli altri) per avere gli stessi servizi di cui poi, sempre tutti, beneficiamo allo stesso modo. 

Se nella solidarietà e nell’essere più buoni tra cittadini ci facciamo questo regalo, forse non arriveremo a sentirci in paradiso come i bambini durante le feste di Natale, ma potremo gioire nel vedere la solidarietà di un uomo verso l’altro, all’insegna di una giustizia sociale di cui, probabilmente, non riusciamo a immaginarne l’enorme portata nello spirito,  nella mente e  nel nostro vivere quotidiano. Insomma, anche noi adulti, come i figli ancora piccoli, abbiamo diritto di sognare.      

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop