Galtellì

Come un angelo tra gli angeli

Un pensiero per Francesco

Come un angelo tra gli angeli

Di: Giuliano Marongiu


Passato Natale, hai messo le ali e sei volato via.

Come un angelo tra gli angeli, solitario e muto, carico del tuo peso interiore finalmente leggero.

Adesso non avrai più paura del vuoto, né del rumore degli altri: perché gli uomini, visti dall’alto, diventano più piccoli e indifesi.

E’ solo un attimo che separa il buio dalla luce, il chiaro dallo scuro, la vita dalla morte e il cielo, senza pareti, è un regalo dell’immensità.

Nel sonno profondo che chiude i tuoi occhi non ci saranno più i sogni a svegliare quelle piccole inquietudini che prendono forma e consistenza quando si vive la tua età.

Siamo stati tutti giovani e vulnerabili, soggetti in transito, cuori in tempesta.

Eravamo soli anche noi quando certe “traversate” mettevano a dura prova la meccanica dei sentimenti, “tatuando” la leggerezza di quel nostro primo intenso vivere.

Vince chi nuota più forte, tra ondate emotive e scogli di razionalità.

Tu sei annegato tra i pensieri e i segreti: l’amore profondo che ti circonda non è riuscito a proteggerti dalla furia di un istante.

Le lacrime di queste ore bagnano i ricordi di chi ti ha voluto bene e il miglior modo di continuare a volertene poggia sul rispetto che tutti dobbiamo avere nei confronti di un dramma che ha seminato disperazione e sgomento.

Nessuno ci può giudicare, mio piccolo amico. Ci vuole silenzio, dove grida il dolore.

Un tenero abbraccio ai tuoi cari.

 

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardiniaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop