Posada

A Posada batte a suon di musica il cuore grande della solidarietà

A Posada batte a suon di musica il cuore grande della solidarietà

Sarà una di quelle feste difficili da dimenticare, un evento al quale parteciperanno alcuni dei nomi più rappresentativi e amati del panorama musicale isolano, che mette al centro lo spirito di solidarietà con cui, ancora una volta, la Sardegna intera si è resa protagonista.

Elìa Taberlet è il giovane allevatore di Posada a cui era stato rubato il piccolo gregge custodito nelle campagne del paese.

Per dargli una mano d’aiuto si erano mobilitati in tanti e al  diciassettenne è stata restituita la possibilità di continuare a fare ciò che da sempre aveva sognato e con sacrificio iniziato a realizzare: il pastore.

L’antica usanza de ‘sa paradura’, su spinta di Gigi Sanna, il cantante degli Istentales, che aveva contattato il sindaco Roberto Tola per offrire il suo impegno come già era accaduto per i pastori sell’Abruzzo,  ha sortito  l’effetto desiderato e il gregge è stato ricostituito.

Per ufficializzare l’evento e festeggiare con Elìa e tutti coloro che vorranno esserci, il 20 ottobre alle ore 17 avverrà la consegna delle pecore al giovane pastore mentre  alle  20, nell’Auditorium di Posada,  si terrà un grande spettacolo presentato da Giuliano Marongiu e organizzato dagli Istentales, al quale prenderanno parte anche Maria Luisa Congiu, Gli Amici del Folklore di Nuoro,  Francesca Lai e Davide Guiso, il Gruppo Folk Feronia di Posada, il Tenore Santu Predu di Torpè e i musicisti Antonio Scalas (organetto), Luca Schirru (organetto) e Davide Mascia (percussioni).

Sardegna Live è media partner dell’iniziativa.

L’ingresso è gratuito.

 

Correlati

Il nuovo shop con prodotti tipici della Sardegna

SardegnaLive mette in vendita una serie di prodotti tipici dell’Isola, scopri i cesti regalo, i prodotti per il corpo ed i gadget nel nostro shop online.

Scopri lo shop